NAPOLI:RIFIUTI E RIFIUTATI

Non difendo la mia città a spada tratta.E’ parte di me ma ne conosco i difetti e non sempre riesco a difenderla.Non sono di quei napoletani campanilisti che vedono tutto rose e fiori,non lo sono per fortuna.Per fortuna,perchè credo che riuscire a vedere i difetti sia gà un primo importante passo per cercare di migliorare.Eppure mi vergogno e soffro nel dover riconoscere che”gli altri”,quelli per cui spesso siamo “i soliti napoletani!” non sempre si sbagliano.Qualche giorno fa ho ricevuto un commento ad un mio post,l’unico che ne abbia ricevuti tra tutti quelli che ho “buttato in circolo”quel giorno:una poesia in dialetto,una vignetta per far riflttere,un invito ai visitatori..niente di negativo su Napoli.Solo quello, l’unico di denuncia,ha avuto “l’onore” di ricevere questo commento: 

I RIFIUTI…VERGOGNA….SIETE LA VERGOGNA DELL’ITALIA…

Grazie,lo so.Per ora, non ho la forza di dire altro.

                                                                             G.C.

NAPOLI:RIFIUTI E RIFIUTATIultima modifica: 2007-06-08T18:25:00+00:00da dilloallautrice
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “NAPOLI:RIFIUTI E RIFIUTATI

  1. Per cambiare certe mentalità ci vuole tempo. E non parlo della classe politica napoletana, parlo di quelle persone marce che continuano a vivere alimentando la non serietà e con una visione distorta dell’onore.

  2. Anche io sono napoletana e come te della città conosco vizi e virtù. Mi rifiuto però di ascoltare quelle persone che parlano di noi come degli inetti e degli sciagurati. Napoli è anche quello … ma non solo. Ci sono giovani, come me, persone oneste che conducono una vita dignitosa e si sacrificano affinchè la città possa migliorare. Più che parlare dei nostri fantomatici rifiuti, proviamo a sottolineare tutte le belle iniziative che partono dalla nostra terra. Ciao, Santa.

  3. …domanda a colui o colei che ti ha detto RIFIUTI:::SIETE LA VERGOGNA D’ITALIA….se conosce DOVE e in CHE MODO vengono eliminati i rifiuti nel suo comune di residenza….Io vivo nella prov. di Grosseto e, da non credere, a chiunque lo domandi, NESSUNO sa’ rispondere. Sto facendo indagini presso i comuni, ma, ci crederete? mi rispondono con monosillabi e incertezze. SECONDO ME I RIFIUTI DI ITALIA LI SCARICANO A NAPOLI!!!!…scherzo, ma qualcosa non mi convince.
    A presto
    Ritama

  4. Ciao, io sono napoletana e la penso esattamente come te. Amo la mia città ma oggettivamente mi rendo conto che qui la civiltà non ha trovato terreno fertile perchè purtroppo pur essendo unc città di cultura a livello mondiale, c’è una gran parte di popolazione che ha preferito rimanere nell’ignoranza. Credo che sia questo il problema. Il non sforzarsi nemmeno un pò per migliorarsi e migliorare le sorti della citttà intera. E’ un piacere conoscerti, a presto…Daniela o)

  5. io credo che questa situazione vada risolta prima che possa diventare cosi disastrosa da nn poterla piu fermare. eppure questa situazione nn è spuntata puori ora ce ne parlava anche Pino Daniele nella sua canzone del ’77, quindi ora tocca veramente a noi in prima persona perche abbiamo visto che in questi anni nn è cambiato nulla anzi è peggiorato !!!!!!! ANCHE NEL NOSTRO PICCOLO POSSIMO FARE QLC!!!! ludovica insalosta

  6. Cara Daniela e Cara Ludovica,
    credo davvero che dovremmo TUTTI svegliarci e sforzarci di COMPRENDERE i problemi che “affondano” la nostra società ITALIANA, che poi é anche EUROPEA e MONDIALE
    Ma COME MIGLIORARCI PER MIGLIORARE?
    E’ difficile rispondere…, infatti, più che “sfogarci” su qualche blog e “stare IN PENSIERO per la sorte delle nostre città”, che poi SI PENSI DAVVERO alla qualità del come vivere e lottare “saggiamente” per dare il buon esempio anche agli altri….un po’ di tempo ci vuole, poiché MIGLIORARCI vuol dire CONOSCERE e RI-CONOSCERCI.. Mica penserete che questa società ITALICA nella quale viviamo, si sia determinata in questo MALO-MODO in una generazione soltanto???

    Napoli vive apertamente una realtà che altri (nel resto delle città d’Italia), vivono da ignoranti “fottuti e contenti”.
    “Fottuti” da chi?
    Secondo me, dai sistemi bancari che governano i politici di ogni “colore”, e da tutti coloro che NON PENSANO che a se stessi ed al loro profitto: urbanistica ipermostruosa “contraria alla vita” dovunque, trasporti totalmente irrazionali per trasportare un finto benessere dappertutto, fabbriche per produrre povertà, malattia e malessere per intere generazioni, ecc. ecc.…Questo “pensare cieco” ricade sempre sulle generazioni future…OGGI su di noi. Se noi non ci svegliamo domani toccherà ai prossimi: e cioè ai figli e nipoti futuri, sempre più “malati” e rincretiniti.
    ….SE non siamo “contenti”, che ne dite (E MI RIVOLGO A TUTTI VOI che avete scritto su questo argomento) di provare a parlare un po’ sul COME MEGLIO CONOSCERE noi stessi, ri-conoscere la nostra storia passata, le nostre realtà individuali e sociali?
    Per cercare la soluzione sociale più equilibrata per tutti, non dovremmo rimanere isolatati, …da soli, e ve lo dico per esperienza, non si riesce a fare molto. Insieme si potrebbe tentare almeno di conoscere..Da qualche parte si dovrebbe pure iniziare….
    E i RIFIUTI mi sembrano un ottimo punto di partenza…
    CHE Né DITE?
    Ritama

  7. Non sono certo brava nelle ricerche con il computer, ma non trovo articoli con solo queste informazioni Mi piacerebbe leggere il bell’articolo che hai trovato, potresti fornire maggiori indicazioni?
    Ti ringrazio Amaranta.
    Buona serata anche a te.

  8. mi ha fatto piacere leggere il suo commento iniziale. La penso anche io in quel modo, siete Una delle vergogne d’italia.. non ti abbattere non l’unica, di certo tra le piu grandi. Da me avete portato immondizia lo scorso anno o 2 anni fa, e si vocifera non avete pagato:) di certo se la mia provincia riceve altri rifiuti senza farsi pagare io mi inc..zo e anche forte.. perche non è piacevole costruire discariche per farle usare a persone che non le vogliono o possono costruire:) è odioso fare la differenziata e veder le discariche piene di rifiuti di chi la differenziata non la vuole fare.. E a quel signore che a detto che i rifiuti delle altre regioni vengono portati a napoli gli faccio notare che di solito il napoletano “frega” non si fa “fregare”:)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*