COMICITA’ NAPOLETANA.

..Ma la cosa più strana  mi è capitata  quando mi presentai per un provino.

-Prego! giovanotto, avanti! c’ata fa’?

-Veramente.. io devo fare o’ comico!

-O’ comico?Ma voi siete sicuro?

-E certo ca songhe sicuro,io voglio fa ridere a’ggente!

-Ah,guardate, si è pe cchesto state tranquillo, ca cu chella panza a’ gente a facite ridere sicuro!

-Scusate -dicette io-ma allora,stu comico o pozz fa’ o no?V’agge dato pure o’ copione…

-O’ copione l’hamme visto,ma s’hadda vede’ se sapete mantenere la scena…

-Sentite, abbiate pacienza,ma cu tanta operai ca ce stanno, vulite vede’ ca mo sta’ scena l’avessa mantene’ io?!

    testo di Gianna Caiazzo

COMICITA’ NAPOLETANA.ultima modifica: 2007-07-08T12:40:00+00:00da dilloallautrice
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “COMICITA’ NAPOLETANA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*