11 pensieri su “Noi che…

  1. Come cambiano le cose….. forse cambiano così rapidamente che nemmeno ce ne accorgiamo.

    Ciao Gianna l’australiana se ne è andata ma il mal di gola è rimasto….

    Un saluto e buona serata.

  2. ciao Gianna, molto carino è vero una volta ci si accontentava di molto poco che però per noi era tanto, oggi invece i ragazzi hanno tutto e nn sn contenti.FORSE ERA MEGLIO QUANDO SI STAVA PEGGIO almeno eravamo FELICI. Ciao un abbraccio e buona serata.

  3. si commenta da solo il tuo post! buona domenica PS: hai dimenticato facebook, stà cambiando anche noi singoli blog, e la cosa mi stà stretta, d’altra apre se ben gestito mondi ,i blog diventeranno mi sà come le figurine calciatori ecc……

  4. Buongiorno Gianna e buon inizio settimana sperando che sia migliore di quella appena trascorsa specialmente metereologicamente parlando.
    Un saluto e buona giornata.

  5. Gentile Signora Gianna,
    complimenti per il sito e grazie per le simpatiche cose che in esso ho trovato. Gradirei, se possibile, conoscere il significato della parola “pirenizze” citata nella famosa rumba dello scugnizzo. La ringrazio in anticipo cordialmente la saluto con simpatia.
    Claudio Mennuti

  6. Gentile Signor Claudio, innanzitutto la ringrazio molto per i complimenti al sito, è davvero sempre un gran piacere riceverne.
    Mi chiede il significato di ‘pirenizze’, parola citata nella famosa ‘rumba d’e scugnizze’.
    In realtà, si tratta di due parole, ‘pire’ e ‘nizze’ che significano pere mature (o marce). In napoletano, talvolta, la pera viene tradotta al maschile. “”o piro” così come la mela ” ‘o milo'”. Questi termini però sono ormai poco usati, se non dalle persone anziane, poichè si dice semplicemente ” ‘a pera ” e ” ‘a mela “.
    Sperando di esserle stata d’aiuto, la saluto e la invito a visitare ancora i miei siti.
    Ricambio la simpatia.
    Gianna Caiazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*