4 pensieri su “‘A voce ‘e ll’anema.

  1. Grazie, Gianna, con commozione leggo oggi la tua dedica pubblicata sul Blog ché solo ieri sono rientrato a casa, rabberciato alla bell’e meglio.

    Ma evidentemente un qualche munaciello sornione mi sussurrava all’orecchio, ed anche nel mio lettuccio d’ospedale m’è venuto di rendere omaggio alla nostra bella città, celebrando un personaggio affatto originale che ebbi modo di conoscere.

    Il piccolo scritto, arraffazzonato alla meglio in quell’ambiente poco edificante titola “Scétate matina!…” e mi pregerò di dedicartelo non appena potrò digitarlo in Word e dargli una ripulitina.

    Per ora ancora grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *