‘A fata.

fata.jpg

‘Nu juorno me chiammaje ‘na vicchiarella
e mme dicette: “Oj ne’ famme ‘o favore,
aiutame a ppassà ô muro ‘e rimpetto,
damme ‘na mana, ja’, bella figlióla!

I’ zitta m’’a mettetto sott’ô vraccio
e subbeto ‘a purtaje ‘a chill’atu lato
ma all’intrasatta ‘int’’a ‘nu sbruffo d’oro
‘a vecchiarella addiventaje ‘na fata.

“Siccomme hê fatto chesta bona azione,
te voglio fà avverà ‘nu desiderio,
tu dimme chello ca te sta cchiù a ccore
e annanze a ll’uocchie t’addiventa ovèro.”

‘A capa me girava a cciento all’ora,
me dumannavo: e mmo che ce aggia di’?
Che lle rispongo: salute, solde, Ammore?
E comme faccio a scegliere accussì!

“Signora mia, i’ ve ringrazio assaje”
lle rispunnette cu n’ombra ‘e pudore
“Si ve dicesse ‘e solde me sbagliasse:
ched’è ‘a ricchezza si nun tiene ‘Ammore?

Che sso’ ‘e denare si te siente sulo
si nun ce sta surriso ca te scarfa?
Salute se nne va si soffre ‘o core,
si nun ce sta nisciuno ca t’abbraccia.

Damme ll’Ammore, chesto aggio deciso,
damme ‘o penziero ‘e ‘nu core ca t’aspetta.
damme ‘o calore ‘e chella mana amica
ca t’aiuta a ppassà ô muro ‘e rimpetto.”

 

 

Gianna  Caiazzo

7 novembre  2mila11

 

 

‘A fata.ultima modifica: 2011-11-10T09:33:00+00:00da dilloallautrice
Reposta per primo quest’articolo

7 pensieri su “‘A fata.

  1. Umanità!Questo potrebbe essere il sottotitolo di questa bella poesia che ricorda attraverso la favola e la realtà i valori e i sani principi di vita del passato! Complimenti! Saluti e stima, Mimì Palmiero.

  2. Carissima Gianna ha scritto una poesia stupenda che racchiude il vero senso della vita. Nulla ci rende più ricchi se non la solidarietà e l’amore dato e ricambiato da e a chi ci circonda.

    Un abbraccio e buon fine settimana!

  3. Vi ringrazio tutti, amici. Grazie per le vostre parole di apprezzamento che mi gratificano molto. Ricambio tutto l’affetto e la stima che riponete in me. Un abbraccio!

  4. E’ un vero piacere leggere questa tua poesia. Mi complimento per il contenuto e per lo stile. Non posso che ammirare la tua preparazione sulla lingua napoletana. Mi piacerebbe, qualche volta, chiederti consiglio su come scrivere correttamente in napoletano, mi sto impegnando ma, a volte, davvero, non so proprio come fare. In radio di Vivicentro reciterò questa tua poesia, avrei preferito una tua registrazione, non sono attrice ma farò del mio meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*