8 pensieri su “‘A tartaruca.

  1. Io proporrei di farla studiare nelle scuole, ai figli di queste generazioni che non fanno in tempo a venire al mondo che vogliono ricorrere al bisturi, mentre, di contro, ogni giorno si scoprono terribili malattie a cui molti loro coetanei devono arrendersi senza neanche poter combattere! Scusate lo sfogo, ma è un tema che mi sta molto a cuore.
    Complimenti a te Gianna che ancora una volta dimostri, oltre ad un’autentica vena artistica, una sensibilità veramente notevole. Un abbraccio.

  2. che dire cara Gianna …..mi sembrano superflue le mie parole .Come al solito in questa poesia c’è il lato umano ,lo specchio dei pensieri che a volte molti fanno.Provare invidia di qualcuno che sembra stia meglio di noi ,ma che però in fondo ..in fondo non è cosi .A volte si perde la consapevolezza di chi siamo veramente ,e, non ci accorgiamo che magari c’è chi sta peggio.Complimenti e continua sempre cosi brava!! un abbraccio e a presto…Giulia

  3. Bellissima questa tua poesia Gianna che racchiude un alto valore educativo nei confronti della vita e delle persone meno fortunate che hanno dei gravi problemi di salute.

    Un abbraccio e buon fine settimana!

  4. Buongiorno Gianna…ormai ci siamo, incomincia il conto alla rovescia per il Natale… che ti auguro sia sereno gioioso e veramente speciale… un abbraccio e buona settimana natalizia!

  5. ciao gianna…
    bellissima poesia, belle parole, bellissimo concetto. spero di riuscire a essere contenta di essere “solo” una tartaruga anche io.. anche se non è mai facile come sempre!
    un abbraccio
    monica (italia parallela)

  6. @ Tutti:
    Un caro abbraccio e un ‘grazie’ a tutti voi!
    Vi auguro che possiate sentirvi sempre felici di essere ciò che siete. Farfalle o tartarughe, non importa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*